Naturale, sostenibile, affidabile

Affidabile valore, basso impatto ambientale.

A differenza del fertilizzante miscelato composto, Polysulphate è disponibile nel suo stato naturale. Viene estratto, frantumato, vagliato e insaccato, senza comportare alcuna separazione chimica o altri processi industriali. È pertanto una fonte naturale ideale per tutte le colture, specialmente di brassicacee, cereali, legumi, verdure da campo, prati ricchi di trifoglio e foraggi da conservare in silos.

Il basso contenuto di cloruri lo rende ideale per le colture sensibili ai cloruri. Dato il processo naturale con cui viene prodotto, il Polysulphate è un fertilizzante a bassa impronta di carbonio. Ciò aiuta i coltivatori a raggiungere gli obiettivi di carbonio richiesti dai dettaglianti e dall’industria alimentare.

Ve ne è una disponibilità stimata di un miliardo di tonnellate, da estrarsi nel Regno Unito. Via via che la domanda globale di fertilizzanti solfatici aumenta, questo mette a disposizione degli agricoltori di tutto il mondo una fonte affidabile, anziché un sottoprodotto.

Il Polysulphate è ampiamente accettato come sorgente organica dei nutrienti in esso contenuti e, per esempio nel Regno Unito, è approvato dalla Soil Association and Organic Farmers and Growers come Prodotto Certificato per uso organico.

Polysulphate

  • il prodotto è iscritto al registro italiano dei fertilizzanti BIO come da D. Lgs. 75/2010
  • autorizzato da Soil Association come fertilizzante S per uso organico
  • autorizzato dall’associazione Aziende Agricole e Coltivatori per uso bio
  • registrato nella lista delle aziende bio in Germania
  • il Polysulphate Standard è autorizzato in Agricoltura Biologica negli USA – iscritto all’OMRI
  • il polysulphate standard è incluso nell'elenco dei prodotti OMRI Canada
  • i prodotti sono conformi ai requisiti previsti per la produzione di fertilizzanti organici come da Regolamento CE 889/2008
  • Polysulphate è registrato in Olanda nell'elenco dei prodotti consentiti in agricoltura biologica

Il Polysulphate è ampiamente accettato come sorgente organica dei nutrienti in esso contenuti e, per esempio nel Regno Unito, è approvato dalla Soil Association and Organic Farmers and Growers come Prodotto Certificato per uso organico